19/10/07

Radiohead, In Rainbows

Qualcosa di nuovo all'orizzonte: il nuovo album dei Radiohead "In Rainbows" è liberamente scaricabile da Internet. Quanto costa, lo decide l'utente, i Radiohead hanno infatti scelto la formula del donationware: nessun intermediario, il nuovo disco si può scaricare legalmente a pagarlo quando si vuole.
I Radiohead in questo momento non hanno contratti con nessuna casa discografica e quindi hanno potuto sperimentare. Non ingrassano le case discografiche e tutti i migliaia di intermediari, l'intera somma scelta, più una piccola tassa per la transazione della carta di credito viene versata nelle tasche degli artisti.
Ovviamente si deve disporre di una linea adsl, possedere una carta di credito e conoscere un po' d'inglese perché il sito è tutto in inglese, ma devo dire che i server predisposti per il download son stati rapidissimi, in pochissimi minuti ho scaricato i 50 M dell'album.

Spero che dopo l'esperimento dei Radiohead, molti altri artisti utilizzeranno questa formula, almeno in alternativa a quella tradizionale.Se ognuno può pagare quanto ritiene giusto, sono convinta che la pirateria si ridurrà tantissimo.
Leggevo sul blog di Attivissimo che secondo un sondaggio inglese un terzo del primo milione di download del nuovo album ha scelto di non pagare nulla. Ma essendoci qualcuno che ha donato anche 20 dollari, la media è stata di 8 dollari. Cifra notevole per gli artisti, se è vero che mediamente ricevono 1 dollaro e mezzo per ogni cd venduto, a causa di tutti gli intermediari che si prendono una fetta dell'esoso prezzo dei cd.
Perché la gente sceglie di pagare qualcosa che può avere anche gratis? Probabilmente per sostenere il proprio artista preferito, oppure per sentirsi nel giusto di aver fatto qualcosa di legale, oppure perché ci si rende conto che se molti non donano nulla, l'artista non utilizzerà più questa forma di pagamento in futuro.

Non sono una fan dei Radiohead anche se ne conosco parecchie canzoni, ma trovo che questa nuovo formula sia fantastica e ho deciso di supportarla con una mia donazione.
Ah questo "In Rainbow" ve lo consiglio, ad un primo ascolto proprio niente male. Potrete trovarlo qui e supportare anche voi l'iniziativa. Buona musica a tutti...

2 commenti:

Raffaello ha detto...

E tu quanto hai donato? :p

razza75 ha detto...

Ottima iniziativa.
Io credo che molta della pirateria sia dovuta ai prezzi eccessivi dei cd.
Se un cd costasse 8/10 euro invece di 20.... credo che molte persone in più sarebbero disposti a pagare per un originale.